Eventi On-line

03.10.2016 - La Via dei Berici

XXIII Via Dei Berici, quota duemilaquattrocentonovantadue

Mi piace pensare alla Via dei Berici come a una montagna. In realtà si tratta di una montagna viva, capace di andare oltre l'immobilità di rocce eterne, una sorta di vulcano in perenne fermento e crescita, in grado di raggiungere ogni anno nuovi livelli di altitudine. L'eruzione 2016 è arrivata a quota duemilaquattrocentonovantadue, ad un passo dal proprio record, nonostante le previsioni meteo fossero venate di un pessimismo tipicamente autunnale, che forse ha scoraggiato qualcuno. Invece la XXIII edizione della Via dei Berici va in archivio accompagnata da uno splendido sole e da un'atmosfera estiva, di festa e di allegria, che ha degnamente coronato le fatiche di un Comitato Organizzatore sempre un passo avanti agli altri.
Per meriti acquisiti sul campo menzioniamo subito i vincitori. Il Team Bike Castelgomberto Cicli Fortuna conquista ancora una volta la speciale classifica a squadre, Domenico Valerio e Serena Calvetti primeggiano nel percorso lungo, mentre
Renato Cortiana e Valentina Capponi si aggiudicano quello corto. Ma non dimentichiamo che la vera storia della Via dei Berici è scritta da tutti coloro che partecipano soprattutto per contribuire ad una giusta causa, quella della solidarietà, dando al risultato cronometrico un valore relativo.
In testa alla prova più lunga si sono visti soprattutto Domenico Valerio e Michele Casagrande, entrambi del team Corratec-Keit, a cui ha cercato di rendere la vita difficile Nicholas Pettinà, tesserato con la Forestale: sono loro gli atleti che hanno corso sempre davanti agli altri con un vantaggio che oscillava dai due ai quattro minuti, non risparmiando i tentativi di fuga solitaria. Nell'ultima discesa Domenico Valerio riesce a sorprendere i suoi compagni di fuga e si presenta da solo sotto lo striscione del traguardo, con quasi un minuto di vantaggio; con questa le sue vittorie diventano complessivamente sei, tre sul lungo e tre sul corto. Michele Casagrande, che per gioco di squadra ha favorito la fuga del compagno, vuole almeno la piazza d'onore e si lancia nella volata riuscendo a staccare Pettinà di circa 10 secondi. Serena Calvetti ha dominato la prova femminile, com'è accaduto anche nell'edizione 2014, facendo sì che il team Corratec-Keit facesse l'en plein. La Calvetti ha imposto un ritmo elevatissimo fin dalla prime battute, e la pur brava Marika Tovo (Isibike) è riuscita a contenere il distacco in termini accettabili, senza però poter mai mettere in discussione la vittoria finale. Rosalinda Belluco (Bike Itas) si piazza al terzo posto con circa dodici minuti di ritardo.

Fonte: Solobike.it

Vai al sito dell'evento

    Facebook gallery

Cerca le foto nel Box "Ricerca Foto" quì a destra, seleziona l'evento e inserisci il numero di pettorale o il cognome e nome se presente, (noi consigliamo il solo numero di pettorale).

Inserisci il numero 0 per vedere le foto dove non è stato possibile vedere il numero, o la scritta premiazioni per vedere i podi (se presenti).

Se acquistate il Pacchetto Digitale e avete individuato foto non archiviate che vi ritraggono, ricercabili inserendo il numero 0 nel campo ricerca, se segnalate via mail, le inseriremo nell'invio del pacchetto.

Vi ricordiamo che per poter procedere con l'acquisto è necessario iscriversi al sito di Giofoto.it

Stampa Email